Si può vivere in camper con un cane?

Hai deciso: vai a vivere in camper! Sei emozionato e non vedi l’ora di fare il grande passo, ma hai un cane e pensi: “Come faccio adesso? Si può davvero vivere in camper con un cane?”

Innanzitutto non farti prendere dal panico. Anche se all’inizio può sembrarti una follia, sappi che sono tantissime le persone che hanno scelto di vivere in una casa su ruote e che addirittura vivono viaggiando in compagnia del loro cane o di altri animali domestici. Quindi la risposta è sì: vivere in camper con un cane è possibile. A patto, però, che si seguano alcune semplici regole Vediamo subito quali.

Diffidate da chi vi fa sentire egoisti perchè no, non lo siete!

Prima di trovare Mia, io e Michele abbiamo tentato più volte di adottare una cucciola. Abbiamo scritto ad associazioni cinofile e risposto a numerosi annunci di adozioni su internet, ma ogni volta, appena veniva fuori il nostro progetto di vita in camper, ci venivano sbattute le porte in faccia.

Una volta mi innamorai di una cucciola trovatella di pochi mesi, chiusa in un canile in cerca di famiglia. Vidi una sua foto e pensai: potrei essere io la sua mamma umana! Ero così felice all’idea di prenderla con me che in pochi giorni Michele si convinse: ci mettemmo in macchina e via, verso il canile! Appena arrivati la volontaria di turno si presentò, ci mostrò la cucciola prendendola in braccio e iniziò l’iter dell’interrogatorio. Tutto procedeva liscio, ma quando ci chiese: “quanto è grande la vostra casa” e “che lavoro fate” potete immaginare che tutto precipitò. La volontaria ci disse che mai ci avrebbe affidato la cagnolina e che piuttosto la sua vita sarebbe stata più felice lì in una cella.

Ricordo che mi sentii non soltanto discriminata, ma anche offesa. Era come se la volontaria avesse messo in dubbio la mia capacità di prendermi cura di un animale. Ancora oggi se ci ripenso, mi vengono i brividi.

Avremmo potuto mentire e inventarci una vita normale fra quattro mura domestiche ma non saremmo stati noi. E poi a un certo punto è diventata una questione di principio.

Certo, lo capisco: non è facile prendersi la responsabilità di affidare esseri indifesi a perfetti estranei. Porre delle domande è lecito, anzi doveroso. Saper discernere chi potrebbe essere un buon padrone da chi, invece, dovrebbe stare alla larga dagli animali è un dono e ringrazio chi ne fa buon uso. Però a tutto c’è un limite.

Non si può giudicare qualcuno per uno stile di vita diverso e negargli la possibilità di salvare un animale donandogli una famiglia. Fortunatamente quella cagnolina è stata adottata poco dopo la nostra visita, ma se si trovasse ancora in canile sarebbe più felice della nostra Mia che vive con noi in camper? A voi l’ardua sentenza.

Cuccia e cibo in posti permanenti.

Se il tuo mezzo è un camper e vivi con un cane/gatto, probabilmente non avrai avuto grossi problemi su questo punto. Molti scelgono parte del corridoio per posizionare la cuccia e lo spazio dietro ai sedili per le ciotole di cibo e acqua. Altri preferiscono i piedi del letto per la zona notte e il corridoio per l’ora dei croccantini. A ognuno il suo, purchè il tuo animale si senta libero di muoversi.

Nel nostro caso la questione diventa più delicata. Il nostro vangolden è molto alto – io e Michele possiamo starci in piedi tranquillamente – ma è anche piuttosto stretto. Ha un “corridoio” lungo 2,3 metri e largo poco più di 1 metro, un letto componibile e fisso in alto in corrispondenza dei sedili, poi, nell’ordine, un tavolino con un divanetto, un angolo cottura e il bagno in coda.

Dopo diversi tentativi, abbiamo trovato le nostre soluzioni:

  • Ciotole di Mia = dietro i sedili
  • Cuccia di Mia = lungo il corridoio, tra i sedili e la cucina
  • Crocchette di Mia = sotto il tavolo, appoggiate alla parete così da non occupare troppo spazio

Ti consiglio di fare tutte le prove necessarie per trovare la giusta soluzione per il tuo animale domestico. Ricorda che trovare dei posti fissi per la cuccia e per la pappa è di fondamentale importanza per non farlo sentire confuso e nervoso.

Vivere in camper con un cane: frequenti passeggiate

Se vuoi vivere in camper o in van con il tuo cane, dovrai portarlo fuori spesso qualunque cosa tu stia facendo. Questa è una buona regola per tutti i cuccioli, così che possano imparare a fare i bisogni fuori casa il più velocemente possibile. La nostra Mia aveva nove mesi quando siamo andati a vivere in camper ed esattamente come facevamo prima, quando vivevamo in una “casa di cemento”, abbiamo continuato a portarla fuori ogni 4-5 ore.

Per non stressarla troppo, le nostre passeggiate non sono mai (troppo) lunghe, anche se ci assicuriamo che almeno tre volte alla settimana possa correre libera. Un’ottima idea, quindi, è cercare su Google Maps l’area per cani più vicina e regalare al tuo cane mezz’ora di libertà. Per lui conta tantissimo.

Quindi dimentica i pigri pomeriggi trascorsi a poltrire sul divano. Non ci saranno più perchè comunque non avrai più un divano (a meno che il tuo camper non sia di ultima generazione e il tuo lavoro ti permetta di poltrire, in tal caso sono molto invidiosa sappilo).

La parola d’ordine d’ora in poi sarà: movimento!

Vivere in camper, come abbiamo visto, non preclude ai nostri amici a quattro zampe la possibilità di praticare sport e movimento. Anzi: il camper permette loro di “balzare” fuori all’aria aperta in un batter d’occhio e di esplorare posti diversi tutti i giorni.

Amore e lealtà

Direi che per rispondere in maniera completa alla domanda iniziale, “Si può vivere in camper con un cane”? , si debba mettere al primo posto l’amore e la lealtà per il nostro animale domestico. Senza questi due elementi, non ci sarebbe villa con giardino che tenga. Basta guardare ai cani rinchiusi in canile: molti si lasciano morire smettendo di mangiare, altri invece si ingozzano di cibo fino a diventare obesi, rifiutandosi di camminare. Non c’è vita senza amore anche nel mondo animale: per questo è importante donare loro tutte le attenzioni di cui hanno bisogno. É questo l’unico grande dovere di ogni essere umano che aspira a prendersi cura di un animale, non possedere necessariamente una casa grande!

Se vuoi approfondire l’argomento vanlife, visita la categoria dedicata dal menu oppure clicca qui.

Condividi questo articolo se ti è tornato utile e se ti va scrivici nei commenti i tuoi personali consigli su come gestire un animale in camper. Alla prossima!

1 commento su “Si può vivere in camper con un cane?”

  1. Salve, sto per partire in van con il mio cane e mi faccio alcune domande: come fare con il caldo? Se devo andare in un posto e lui non può venire o non posso portarlo può rimanere solo sul van?
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
13 + 9 =