Interni camper:10 tipi a confronto

È ormai risaputo che il mercato dei camper in Italia e in tutta Europa sia schizzato alle stelle. La scelta è molto variegata, soprattutto da quando i van – ossia i furgoni trasformati in camper – sono diventati una vera e propria moda, molto apprezzata dai giovanissimi e non solo. Scommetto che sei curiosissimo di saperne di più! Anche perchè, con tutte quelle meravigliose foto instagrammabili di van che si trovano in giro, a chiunque verrebbe voglia di comprarne uno e di fuggire via da qualche parte del mondo!

Quindi ecco a te 10 idee di interni camper a confronto che ti aiuteranno a schiarirti le idee e, chissà, forse ti convinceranno persino a camperizzare il tuo prossimo mezzo!

Tipo 1: letto in coda (dinette)

interni camper
Il van di Giulia e Stefano.

Partiamo col primo tipo, quello più classico con il letto in coda trasformabile in dinette. Apprezzeranno gli amanti della fotografia, lo so: basta aprire le portiere posteriori del van e assicurarsi foto con sfondi incredibili. D’altro canto, però, dover fare e disfare il letto può rivelarsi, soprattutto d’inverno, un po’ scomodo e macchinoso.

Il van di Francesca Ruvolo.

Tipo 2: letto in coda (fisso)

interni camper

Sempre il letto in coda, ma questa volta fisso. Sicuramente il trionfo della comodità, ma quanto spazio si perde? Se considerate che un letto matrimoniale è lungo almeno 190 cm, mentre l’intera cellula abitativa di un van è di circa 6-7 metri, capite bene che potrebbe essere una scelta rischiosa. Discorso diverso nel caso di un camper di lunghezza maggiore di 7 metri che può vantare una gestione più ottimizzata dello spazio.

Tipo 3: letto in coda..anzi due!

interni camper

Per un camper “versione famiglia”, oltre ai più famosi letti a castello solitamente posti su uno dei due lati del camper, si potrebbe optare per un doppio matrimoniale in coda. Il primo letto – quello in basso – potrebbe trasformarsi in dinette, mentre il secondo in alto potrebbe fare saliscendi all’occorrenza.

Tipo 4: letto basculante o mansardato

interni camper

Completamente diversa la disposizione interna di un van se il letto è posizionato all’ingresso e non in coda, in maniera fissa (mansardato) o a scomparsa (basculante). In questo caso si risparmierà sicuramente più spazio, ma potrebbero insorgere altri problemini, come il caldo d’estate o la scomodità nelle notti di fuoco…e questa volta non mi riferisco alle alte temperature! Credetemi, parlo per esperienza!

Tipo 5: wc a scomparsa

interni camper
Questa è davvero un’ottima idea!
Il wc a scomparsa (portapotti o comunque portatile) può essere inserito praticamente ovunque, in qualsiasi cassetto si desideri. L’ideale è nasconderlo nel cassettone adiacente al bagno e tirarlo fuori solo quando natura chiama. Così facendo, innanzitutto si risparmia un sacco di spazio durante la doccia e in secondo luogo si evita anche di bagnare il wc, che resterà asciutto e molto più piacevole da usare!

Tipo 5: bagno in coda

interni camper

Tipo 6: dinette all’ingresso con sedili girevoli

Vuoi mettere la comodità di avere un salottino super confortevole all’ingresso che, girando i sedili, diventa ancora più spazioso? Disponendo la dinette – o comunque il tavolo da pranzo – all’ingresso, questa funzione vi permetterà di accogliere ben due posti a sedere in più e di godere dell’assoluto comfort. Provare per credere!

Tipo 7: cucina salvaspazio

interni camper

La zona cucina è, per ovvi motivi, fondamentale in ogni casa che si rispetti. Quindi, non può e non deve essere eccessivamente sacrificata in una casa su ruote. Per fortuna esistono tantissime soluzioni salvaspazio che permettono anche ai meno amanti dei fornelli – me compresa – di dilettarsi senza impazzire. Un’ottima idea potrebbe essere, come da foto, avere tutto a portata di mano: frigorifero, piano cottura e lavello (nascosto sotto il piano di lavoro in legno) in un unico spazio.

Tipo 8: piano cottura portatile

Se invece preferite il campeggio alla vecchia maniera e siete disposti a rinunciare al comfort della cucina (più) spaziosa, c’è sempre l’opzione di acquistare un piano cottura portatile da utilizzare solo all’occorrenza.

Tipo 9: ampio garage sul retro

Opzione praticabile soltanto con letto – dinette in coda, che in questo caso verrebbe sollevata abbastanza per ricavare almeno due-tre gavoni di stivaggio extra. Molto utili per trasportare biciclette, trasportini per animali domestici o altri oggetti più ingombranti.

Tipo 10: tavolo esterno

Per i van più piccoli e soprattutto per i viaggiatori più audaci, si potrebbe infine pensare a un tavolo esterno da tirar fuori all’occorrenza. In generale chi sceglie questo tipo di sistemazione, viaggia soltanto d’estate o comunque in posti caldi tutto l’anno. Come da foto, il tavolo/cassettone è nascosto sotto il letto matrimoniale fisso in coda al van.

E tu quale tipo di pianta preferisci? Fammelo sapere nei commenti!

PS: Se stai pensando a iniziare uno stile di vita itinerante, dai un’occhiata a questo articolo!

4 commenti su “Interni camper:10 tipi a confronto”

  1. Mi piacciono un po’ tutti, perché ognuno ha una sua comodità, ma se proprio dovessi scegliere opterei per il tipo 6 con i sedili girevoli….. è fichissimo.
    Complimenti Rosy per l’articolo, ne aspetto altri con tanto entusiasmo!😘

    1. Ciao Rossella, noi per anni abbiamo trascorso le nostre vacanze con un mezzo con letto matrimoniale basculante, due letti a castello di cui il superiore basculante, posizionati di fronte una bella cucina funzionale come quella in foto ed un comodissimo bagno in fondo. Sedili girevoli su tavolo da pranzo con divanetto, anche’esso all’occorrenza diventava un letto ad una piazza e mezzo. Il tutto in un Iveco 35/8 Mobilvetta completamente ristrutturato da noi!!! Abbiamo fatto viaggi bellissimi con i nostri due figli per oltre 12 anni poi, ci siamo dovuti arrendere al caro gasolio….consumava troppo!!!
      Buona vita. Daniela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
29 ⁄ 1 =