Cosa vedere a Napoli (itinerario completo)!

cosa vedere a Napoli

Cosa vedere a Napoli? Quali sono le tappe obbligate per visitare al meglio il capoluogo partenopeo?

Lascio Napoli soddisfatta di tutte le cose che ho visto – e che ho mangiato, ma per questo non basterebbe un articolo solo! – ma anche con un pizzico di malinconia che mi accompagna sempre quando visito città così colorate e accoglienti.

Sì, perchè “Napoli è mille colori“, cantava il buon vecchio Pino Daniele: è una città dalle mille sfaccettature che non può lasciare indifferenti chi la visita, neanche per pochi giorni.

Ti ho preparato anche un piccolo itinerario-guida: sentiti libero/a di personalizzarlo come vuoi!

Cosa vedere a Napoli: giorno 1

Un vicolo del centro storico di Napoli visto dall’alto.

Sei appena arrivato/a a Napoli e già senti nell’aria il profumo inconfondibile dell’accoglienza, della calorosità e della simpatia degli abitanti di questa città storica così importante. Impossibile dunque non darle il benvenuto visitando prima di tutto il suo centro storico. Sarà una lunga passeggiata: indossa quindi scarpe comode e vestiti a cipolla, specialmente d’inverno perchè con le belle giornate potresti sudare non poco (come noi)!!!

Si tratta di un quartiere unico nel suo genere – visitando gli altri ti sembrerà di essere su tutt’altro pianeta – caratterizzato da strade acciottolate, vicoli stretti e bancarelle a più non posso che hanno reso questa parte della città famosa in tutto il mondo. Cuore pulsante del centro storico è la famosa “Spaccanapoli“, ossia una parte del quartiere che lo spacca, appunto, quasi a metà. Dista circa venti minuti a piedi dalla stazione centrale, ma se preferisci puoi arrivarci prendendo la metropolitana (fermata Duomo).

Dopo aver presto confidenza con il centro storico – basterà una mattinata – ti consiglio di visitare le seguenti attrazioni:

  1. Se visiti Napoli nel periodo natalizio, devi assolutamente visitare via San Gregorio Armeno, meglio conosciuta come la “via dei Presepi“: una strada costellata da presepi di tutti i tipi e per tutti i gusti, che rendono questa via ancora più magica e speciale.
  2. Napoli sotterranea: un percorso a 40 metri sotto terra in cui potrai visitare l’antica città sotterranea risalente all’epoca greco-romana e riutilizzata nel secondo dopoguerra come una sorta di bunker dagli abitanti napoletani. Costo del biglietto: €10,00; durata: circa un’ora e mezza con guida.
  3. Cappella di San Severo: La cappella famosa in tutto il mondo per custodire la celeberrima scultura del Cristo velato (1753) e altre opere d’arte di fine XIX secolo. Fidati: ne vale davvero la pena! Costo del biglietto: €8,00; durata: libera
  4. Museo Archeologico Nazionale. Poco distante dal centro storico, il Museo Archeologico di Napoli è considerato da molti il museo più ricco e importante d’Italia per quanto riguarda l’arte romana. Costo del biglietto: €15,00; durata: libera.

Cosa vedere a Napoli: giorno 2

Il Martirio di Sant’Orsola di Caravaggio (1610), Palazzo Zevallos Stigliano.

Per il tuo secondo giorno a Napoli ti suggerisco di spostarti più a ovest verso i Quartieri Spagnoli, così chiamati perchè fondati da un vicerè Spagnolo nel 1536. Anche qui si tratta di una zona molto trafficata e ricca dei negozietti più disparati, animata dal calore dei suoi commercianti e abitanti.

Cosa devi vedere in questo quartiere? Ti sembrerà una lista molto lunga, ma con la giusta organizzazione è assolutamente fattibile:

  1. Se sei in vena di shopping, quale via migliore di Via Toledo, nota anche per la sua metropolitana, premiata come – pensa un po’ – la più bella e suggestiva d’Europa!
  2. Palazzo Zevallos Stigliano: sempre in via Toledo, è situato questo splendido e poco conosciuto museo che ospita, tra le altre, un’opera di Caravaggio che ho avuto l’enorme privilegio di contemplare dal vivo (e mi sono certamente anche fatta fare una foto!) Costo del biglietto: €5,00; durata: libera
  3. Chiesa di Santa Maria Francesca delle Cinque Piaghe: cito questa chiesa per la sua sfarzosità e maestosità, ma ce ne sono molte altre che non ho citato altrettanto interessanti da vedere.
  4. Piazza Plebiscito: è forse la piazza più estesa della città e gettonatissima dai giovani soprattutto la sera. Vale assolutamente la pena vederla!
  5. Castel Nuovo: Fortezza medievale formato da 5 torri con all’interno museo d’arte civico e cappella.
  6. Teatro di San Carlo: meraviglioso teatro settecentesco tra i più antichi d’Europa, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Costo del biglietto: €6,00; durata: libera.

Cosa vedere a Napoli: giorno 3

Bene, amico/a!

Dopo due giorni di fuoco in cui avrai assaporato al meglio questa meravigliosa città, per il tuo terzo giorno ho pensato di farti rilassare un po’ portandoti alla scoperta delle catacombe di Napoli. Ce ne sono tre:

  1. Catacombe di San Gennaro
  2. Catacombe di San Gaudioso
  3. Cimitero “Le fontanelle”

Non si trovano tutte esattamente nello stesso luogo, ma credo sia possibile acquistare un unico biglietto con annessa visita guidata e visitarle insieme nello stesso giorno. Noi personalmente abbiamo visitato solo le catacombe di San Gennaro, dal momento che quelle di San Gaudioso sono aperte al pubblico fino alle 14,00 e noi non siamo arrivati in tempo (SVEGLIATEVI presto al mattino insomma)! Mentre il cimitero “le Fontanelle” è chiuso dal 2020 per lavori di manutenzione. Sigh.

Proprio accanto alle Catacombe di San Gennaro c’è un altro museo famoso da visitare che, come il Palazzo Zevallos, custodisce alcune opere del Caravaggio. Sto parlando del Museo Capodimonte assolutamente da vedere (costo del biglietto: €10,00, durata: libera).

Dulcis in fundo, ti suggerisco di trascorrere il pomeriggio e magari la serata sullo splendido lungomare di Napoli (via Partenope).

italy, city, mount vesuvius-6702554.jpg
Il Vesuvio e parte del lungomare di Napoli.

Conclusioni

Grazie per essere arrivato/a fino a qui. Spero che il mio itinerario ti sia tornato utile per programmare il tuo prossimo viaggio a Napoli! 🙂 Se così fosse, ti chiedo di condividerlo e di taggare il tuo compagno di viaggio!

E se ho dimenticato qualcosa che secondo te non può non essere visitato a Napoli, fammelo sapere nei commenti!

Vuoi iscriverti alla newsletter? Clicca qui.

Vuoi supportarmi? Fai i tuoi acquisti Amazon usando questo link di affiliazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Solve : *
9 × 20 =